Imparare l’inglese con la “Regina degli scacchi”

Imparare l'inglese con la Regina degli scacchi

Imparare l’inglese con la “Regina degli scacchi”

Lo studio dell’inglese è ormai diventato obbligatorio e rappresenta una vera e propria chiave di successo sia nelle situazioni di vita quotidiana, ma anche nello studio e nel mondo del lavoro. Che ne dici di imparare l’inglese con la Regina degli scacchi?

Per approcciarsi allo studio di una lingua ci sono tanti diversi fattori da tenere in considerazione e tanti modi diversi per farlo.
Il primo per importanza e per efficacia è sicuramente frequentare un corso di inglese, meglio se con insegnanti madrelingua.
La lingua inglese è sempre intorno a noi e possiamo familiarizzare con questa quotidianamente: in questo, le serie tv ci vengono in aiuto.

Imparare l’inglese con le serie Tv: perché?

Guardare una serie tv in lingua originale è sicuramente un metodo pratico e, diciamocelo, anche piacevole per prendere confidenza con una lingua.

I grandi benefici che possiamo trarre da questa buona abitudine sono:

  • Pronuncia: acquisire la corretta pronuncia delle parole
  • Suoni: familiarizzare con i suoni delle parole e incoraggiare quotidianamente il nostro cervello a riconoscerli
  • Espressioni: imparare le espressioni colloquiali e i modi di dire
  • Metodo: usare un metodo coinvolgente e leggero per apprendere

3 consigli per imparare l’inglese con le Serie Tv

  1. mantenere una mente aperta: il primo impatto può spaventare, si può avere la “paura di non capire”, ma niente timore: ci prenderai la mano.
  2. utilizzare i sottotitoli: se sei alle prime armi, collegare quello che senti alla traduzione in italiano ti aiuterà a capire e a memorizzare le parole nuove.
  3. inizia da qualcosa che conosci, una serie tv che hai già visto in italiano o che hai già cominciato. Conoscere già la trama e i personaggi può aiutarti a seguire lo sviluppo degli eventi.

Impara l’inglese con la Regina degli Scacchi:

Dopo la recente uscita della serie tv “La regina degli scacchi” o “the Queen’s Gambit”, sempre più persone si sono avvicinate al mondo degli scacchi: sia chi ha voluto imparare qualcosa di nuovo, sia chi ha deciso di riprendere in mano una vecchia passione.
Conoscere le principali basi in inglese può essere utile qualora dovessimo giocare con un avversario di origine straniera o magari persino online.

In questo, “La regina degli scacchi” ci offre molti spunti e tante parole da dover conoscere.

I pezzi degli scacchi

Se vuoi imparare a giocare a scacchi in inglese, dobbiamo cominciare dalla traduzione delle parole più importanti: i “Chess Pieces” (pezzi degli scacchi).

  • Scacchi: Chess
  • Scacchiera → “Square Board
  • Re e Regina → sicuramente già conosci i termini “King” e “Queen
  • Alfiere → “Bishop”, che letteralmente significa “vescovo” 
  • Pedone Pawn  
  • Torre →  nella serie vediamo utilizzato il termine “Castle”, tuttavia è in uso anche “Rook
  • Cavallo Knight, letteralmente “cavaliere” 

Qui puoi consultare un glossario in ben 78 lingue.

Il gergo tecnico indispensabile

Per avere una conoscenza più completa, ecco qualche termine tecnico che troverai nella serie “The Queen’s Gambit”:

  • Cheekscacco
  • Cheekmatescacco matto
  • Castlingarrocco, una mossa speciale usata per proteggere il re e mettere la Torre in una posizione migliore
  • Grandmaster → letteralmente “Grande maestro”, è il titolo più alto ottenibile negli scacchi
  • Speed chesspartita veloce
  • Fork → letteralmente “forchetta”, è la tecnica di attaccare due pedoni contemporaneamente
  • Drawpareggio
  • The Sicilian Defense → la difesa siciliana, una difesa molto popolare usata dai neri contro l’apertura dei bianchi
  • The Queen’s Gambit → la “mossa della regina” è un’apertura in cui un pedone viene sacrificato dal Bianco per prendere il controllo della scacchiera
  • Stalemate →mossa stallo

Sei pronto a fare la prima mossa?

Adesso che hai le basi, puoi addentrarti nel fantastico mondo degli scacchi persino in inglese.

Non ci resta che augurarti un buon divertimento e ricorda: white moves first! 

 

Articolo di Veronica Giannelli

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: